Dal 2016 noi di Metas partecipiamo alla Notte del Lavoro Narrato, creando eventi e momenti di incontro con e tra le professioniste e i professionisti dell’educazione, della formazione e del mondo del lavoro no profit e anche profit.

E’ una notte unica che riunisce le voci di chi lavora e le veicola in una narrazione corale: sono voci  e professioni che provano a raccontarsi attraverso diverse modalità e canali. In questa pluralità di storie, come Associazione Metas, portiamo immagini e parole del mondo educativo.

Così per il 30 aprile 2022, alla vigilia della giornata dedicata ai lavoratori, ci incontreremo per un altra volta. 

Finalmente torneremo dal vivo nella nostra sede di Treviglio (Bg), e se il tempo lo permetterà, potremo accogliervi ed incontrarci nel nostro giardino fiorito e profumato così come avevamo progettato e auspicato a settembre 2021.

Come ogni anno individuiamo un tema, un fil rouge, una suggestione, che guidi l’evento. Quest’anno abbiamo pensato fosse il tempo di: 

R-Accogliere. 

Abbiamo scelto un verbo che prevede una scelta, una possibilità. Prendere e ricevere, portare con sé.

Cosa vogliamo raccogliere di questo tempo storico, di questo momento professionale, cosa vogliamo portare con noi, cosa deve essere lasciato?

Cosa osserviamo nel mondo dei servizi, nella scuola, negli spazi formativi e educativi. In questi due anni imprevedibili, connotati da relazioni on line, da una presenza in differita, siamo tornat* ad incontrarci. Cosa possiamo dire, che riflessioni sapremo condividere?

Abbiamo pensato ad un incontro aperto a chi si occupa di coordinamento, formazione e supervisione, di educazione, alle colleghe e colleghi del mondo della scuola; strutturando la mattina in due momenti specifici che utilizzino due diversi linguaggi, uno espressivo artistico creativo (mutuato dall’arteterapia) e uno dialettico, linguaggi che nell’incontrarsi potranno rappresentare ed evocare l’educazione e guardarla aprirsi a diverse letture. 

Il 30 aprile 2022 sarà, perciò, un incontro di volti, ruoli, storie e anche mani, parole, colori e scritti; di quei linguaggi che l’essere umano usa per esprimere se stesso e comunicare, per dare valore e significato a ciò che fa.

Vi aspettiamo per un’esperienza, leggera, materiale, accogliente, riflessiva, multi-linguaggio e multi-disciplinare, che fa incontrare le persone, l’arteterapia, la supervisione, l’insegnamento, l’educazione; e non ultima la possibilità di ri-trovarsi. 

Vi aspettiamo a Treviglio, in via Casnida 19, per le ore 10.00, certo anticiperemo di qualche ora la “notte del lavoro narrato” ma come ogni anno offriremo la narrazione del lavoro educativo 🙂

Ecco qui sotto il volantino con tutte le informazioni…

Iscriviti qui info@associazionemetas.it


0 commenti

Lascia un commento

Avatar placeholder

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.